Le Ricette di Pasquale Franzese - Chef

Pasquale Franzese

Paccheri con ceci, pomodori e bottarga

Pastasciutte

Dosi per: 10

800 gr pasta secca "paccheri"
300 gr pomodori da insalata tagliati a concassè
5 gr aglio tritato
300 gr ceci precotti
5 gr prezzemolo
50 gr bottarga in polvere
100 gr bottarga a fettine
100 ml olio evo
30 ml brandy

Regione: Sardegna/Campania

Esecuzione:

In una padella soffriggere olio e aglio, aggiungere i ceci e bagnare con del brandy.
Aggiungere i pomodori a concassè e lasciare cuocere per qualche minuto.
Cuocere la pasta e saltare in padella con il fondo.
Mantecare con la bottarga in polvere e il prezzemolo a fiamma spenta.
Servire i paccheri con le fettine di bottarga.



Vino abbinato:

Cantina Meloni: Nuragus di Cagliari (Sardegna Antica) è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata Nuragus di Cagliari.

Note:

La pasta "i paccheri" è di origine partenopea, era la " pasta dei poveri ", essendo grandi ne bastavano pochi per riempire il piatto. In dialetto "pacchero" significa "schiaffo" e perciò vengono chiamati anche Schiaffoni. Questa pasta viene fatta con semola di grano duro, trafilato al bronzo, essiccato lentamente secondo le antiche tradizioni di Gragnano è un prodotto contraddistinto dal marchio di produzione IGP.
La bottarga detta anche caviale dei sardi o oro dei sardi, il primo popolo che inventò la bottarga furono i fenici, vengono fatte con le sacche delle uova dei muggini o cefali salate ed essiccate. La Bottarga viene prodotta a Cagliari, Tortolì, Sant'Antioco, Marceddì di Terralba e in particolar modo quella dello Stagno di Cabras.
il mio primo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=914360
il mio secondo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/cucina/88462/i-segreti-del-pizzaiolo/



Copyright ©2020 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati - È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nella presente pagina