Le Ricette di Cantina Donini

Cantina Donini

Imbrecciata

Minestre e zuppe

Dosi per: 6

100 g fagioli
100 g di ceci
100 g di cicerchie
100 g di granoturco
100 g di grano
100 g di orzo
100 g di fave
1 cipolla
2 spicchi d'aglio
500 g di pelati
sale
pepe
mezzo bicchiere di olio di oliva

Regione: Umbria

Esecuzione:

La preparazione è piuttosto lunga anche se facile. Mettere a bagno per circa 12 ore in abbondante acqua leggermente salata tutti i legami e i cereali, in tanti recipienti diversi. Anche la cottura sarà fatta separatamente poiché ogni qualità ha un suo tempo. Preparare intanto in una pentola piuttosto grande un sughetto fatto con la cipolla, l'aglio, l'olio e i pomodori passati; quando il sugo è pronto unire tutti i legumi e i cereali ben scolati dall'acqua di cottura e fare insaporire a lungo a pentola coperta.

Note:

E' un piatto molto antico ed oggi quasi in disuso. Nella zona di Perugia era tipico della "scortecciatura" (il togliere cioè le foglie alle spine di granoturco; queste foglie, essiccate, venivano usate per fare i "sacconi" una specie di materassi per coloro che non potevano permettersi quelli fatti con coloro che non potevano permettersi quelli fatti con crine o lana). Nella zona di Gubbio l'imbrecciata era tipica del periodo natalizio e propiziatoria per ottenere buoni raccolti specialmente di legumi.



Copyright ©2022 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati - È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nella presente pagina