Le Ricette di Francesco Olianas - Chef

Francesco Olianas

Malloreddus all'arlecchino

Pastasciutte

Dosi per: 4

Per ottenere 200 g di pesto:
un mazzo di basilico
uno spicchio d'aglio
un ciuffo di finocchietto selvatico
un mazzetto di menta fresca
olio extravergine d'oliva
sale e pepe q.b.

100 gr di zucchine
100 gr di piselli
50 gr di peperoni rossi
50 gr di melanzane
150 gr di pomodoro fresco
200 di salsiccia fresca sarda aromatizzata al finocchietto
30 gr di cipolla tritata
100 ml bicchiere di vino bianco
gr 100 pomodoro concassč
gr 300 malloreddus

Regione: Sardegna

Esecuzione:

Per il pesto:
Raffreddare bene il bicchiere del mixer, aggiungere tutti gli ingredienti e frullare fino ad ottenere una crema omogenea, alla fine salare e pepare.

Tagliare le verdure a dadolata, lessare le verdure per tre minuti (ogni verdura deve essere cucinata in base alla propria tipologia).
Far rosolare la salsiccia e la cipolla con poco olio, sfumare col vino bianco, quando il vino sarą ben evaporato aggiungere le verdure e far rosolare per circa tre/quattro minuti, salare, quindi a fiamma spenta aggiungere il pomodoro a concassč e il pesto.
Cuocere i malloreddus in acqua poco salata visto che necessitano di una cottura prolungata.
Quando i malloreddus sono cotti mantecare il tutto a fiamma vivace e servire.

Note:

Il pecorino non viene utilizzato perché copre tutti i sapori del piatto.
I malloreddus alla campidanese sono una variante dei malloreddus all'arlecchino.
I malloreddus sono conosciuti anche come gnocchetti sardi.



Copyright ©2020 - spaghettitaliani.com - Tutti i diritti sono riservati - Č vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nella presente pagina