Buon pomeriggio anonimo - esegui il login:

Condividi

GRUPPO:
immagine in primo piano

I Sapori della Città

I Sapori delle Città italiane - seconda edizione

Categoria: Gastronomia
Numero iscritti: 75

Gestito da:

immagine in primo piano
Luigi Farina
Palermo (Palermo)
biennale@spaghettitaliani.com

Ultimi 20 iscritti

francescocicala

pinofarina

pinarosafabozzi

pasqualefranzese

mteresiballo

ristdamimi

nastrodorona

ritrovodeimille

atavernaemastaniello

ristlaconcamsna

ristburianibo

risnovabusabl

risfuocoba

ostfontebuonage

osterianumerouno

tavernadeipirgiani

shekkinah

ristorantepancapanna

ristchinappirm

ripimuchmorelaq



prodotto da:

Spaghetti Italiani - Portale di Gastronomia

Benvenuto su: I Sapori della Città
Ricette

torna all'elenco Ricette

Frappe/bugie/chiacchiere...versione integrale

Ricetta inserita da pasqualefranzese

Autore della Ricetta:

Pasquale

Chef e Docente di ristorazione

Dolci - Biscotti, dolci fritti

Dosi per: 20

1 kg farina di grano tenero integrale
8 N° uova
5 gr zeste di limone grattugiato
5 gr zeste di arancio grattugiato
20 ml succo di limone
20 ml succo d'arancio
5 gr sale
100 gr zucchero
20 ml a piacere di liquore "strega, anice,..."
50 gr strutto "burro"
"la pasta risulta troppo secca aggiungere acqua 50/100ml"
------------------------------------------------------
100 gr zucchero a velo
1,5 l olio di semi di girasole "per friggere" o anticamente nello strutto.

Esecuzione:

Impastare tutti gli ingredienti in una bastardella, lasciare riposare l'impasto.
Sfogliare la pasta allo spessore 4mm, tagliare con una ruota fesonata "tagliapasta" e soffriggere.
Servire con zucchero a velo.

In alcuni casi la cottura al forno viene effettuata dopo la frittura per rendere il prodotto più croccante e per mantenere la croccantezza a lungo.

Regione: Campania/Italia

Vino:

Malvasia di Cagliari Donna Jolanda "cantina Meloni"

Malvasia di Cagliari Donna Jolanda è un vino a Denominazione di Origine Controllata, Malvasia di Cagliari, ottenuto da uve Malvasia.
Vino di colore giallo brillante con riflessi dorati, dal profumo intenso, delicato, con richiami di spezie e frutta sciroppata. Al palato si presenta dolce, alcolico, armonioso e sapido, con retrogusto piacevolmente amarognolo di mandorle e nocciole tostate. Temperatura di servizio e accostamenti al cibo: 6 - 8 °C con formaggi erborinati, pasticceria in genere. Ideale vino da meditazione.

Note:

Una delle ricette più semplici tra i dolci di Carnevale, ma anche quella che piace più a grandi e piccini e che si ritrova con nomi diversi in tutta Italia. Crostoli in Friuli, Sfrappole in Emilia, Galani in veneto, Cenci in toscana, Frappe nel Lazio e nelle Marche, Chiacchiere in Campania. Tra le varie regioni cambia l'aggiunta di vino bianco, marsala, grappa acquavite o sambuca.

Commenti

per potere lasciare un commento si deve essere registrati ed effettuare il login in alto in questa pagina